Crea sito

Tunisia, Bolivia e Somalia ringraziano per oltre 70 milioni ricevuti dagli Esteri


Il deputato di Fratelli d’Italia, Andrea Delmastro, accusa il Ministro degli esteri, Luigi Di Maio, di sottrarre all’Italia, in un momento di emergenza, cifre importanti per “regalarle” a Tunisia e Bolivia.

Durissimo scontro alla Camera tra il Ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, e alcuni esponenti di Fratelli d’Italia. Pietra dello scandalo sono stati gli esborsi per la cooperazione internazionale.  Ha suscitato un certo clamore un post dell’Ambasciata d’Italia in Tunisiasulla pagina Facebook nel quale si è fatto riferimento a 50 milioni versati dall’Italia alla Tunisia.

In particolare – riporta Blastingnews – alcuni deputati di Fdi  hanno accusato il Ministro Luigi Di Maio di sottrarre cifre importanti all’Italia in un momento di emergenza estrema. Il Coronavirus, infatti, ha messo in ginocchio imprese e liberi professionisti. Tant’è che anche il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha dichiarato l’urgenza di approvare misure per dare subito liquidità alle imprese. Nello specifico sono stati erogati 50 milioni alla Tunisia, 21 alla Bolivia e oltre 200.000 alla Somalia. Cifre che, secondo il partito dell’opposizione, sarebbero potute essere impiegate per aiutare gli italiani in questo momento di emergenza nazionale.  Ma – spiega La Notizia – il numero uno della Farnesina ha controbattuto puntualizzando che non si tratta di “regali” ma  di un credito, fissato in un memorandum del 2017, nell’ambito di un programma volto a finanziare piccole e medie imprese tunisine  che intrattengono rapporti commerciali con l’Italia. I finanziamenti erogati alla Bolivia invece – ha specificato Luigi Di Maio – rientrano in un programma, deliberato nel 2012, per migliorare il sistema sanitario boliviano.

Ma, nonostante le spiegazioni del Ministro degli Esteri, il deputato di Fdi Andrea Delmastro ha controbattuto che il Memorandum stesso prevede la sospensione dell’esborso in condizioni di emergenza. E che, pertanto, se Di Maio avesse voluto, quelle cifre sarebbero potute restare in Italia per aiutare le nostre piccole imprese. Queste le dure parole del deputato Andrea Delmastro contro il Ministro Luigi Di Maio: “Quei 70 milioni dati a Tunisia e Bolivia dovevano restare in patria per aiutare quei medici che voi chiamate angeli ma che sono ridotti senza mascherine. Erogate delle miserie alla partite iva. State disertando l’Italia, sollevate ogni vessillo tranne il tricolore”.