Crea sito

Pronta la maxi-sanatoria per 600mila clandestini. Bellanova: “E’ una priorità”

In arrivo la maxi-sanatoria per gli immigrati clandestini. A sollecitarla è la ministra dell’Agricoltura, Teresa Bellanova. D’accordo con la Lamorgese, alla quale spettano le misure sulla regolarizzazione degli immigrati. “Braccianti irregolari che lavorano nei nostri campi. Donne che stanno nelle nostre famiglie come badanti. E sono in nero. Chiedo che siano regolarizzati subito con permessi di soggiorno temporanei di sei mesi. Rinnovabili per altri sei mesi”. Così la Bellanova all’ultimo tavolo con Conte e i capi delegazione dei partiti. Insomma è una priorità assoluta. “Per me è una questione che va risolta in queste ore. Cos’altro vogliamo aspettare?”.

Di fronte alle enormi difficoltà di liquidità dei cittadini e agli imprenditori al collasso, la prima cosa da fare è regolarizzare i clandestini. La sanatoria dovrebbe riguardare circa 600mila immigrati. La ministra renziana ha motivato la scelta, spiegando: “Gli stranieri in Veneto per raccogliere l’uva vengono pagati 3 euro l’ora. Sono nelle mani di caporali che possono essere italiani o stranieri. Ma comunque rispondono alla criminalità. Sappiamo che centinaia e centinaia di braccianti sono reclusi nei ghetti come topi. Non escono perché sarebbero subito individuati”.