Crea sito

Coronavirus, Prodi: “Europa debole, per Italia problemi enormi”

Il vertice Ecofin sulla risposta economica all’emergenza coronavirus in Europa è servito a tracciare “tanto i limiti quanto gli aiuti sui quali possiamo contare. Il resto graverà sulle nostre spalle: non sarà un peso leggero”. I problemi italiani, infatti, “rimangono di portata enorme”ed “il processo di aggiustamento necessario sarà lungo e difficile. La solidarietà europea rimarrà limitata dalla debolezza delle sue istituzioni“. E’ quanto sottolinea l’ex presidente del Consiglio, Romano Prodi, in un editoriale pubblicato sul ‘Messaggero’. 

Secondo Prodi, al vertice è stato raggiunto un “compromesso” fra i paesi del Nord e del Sud che non era scontato alla vigilia perché “si partiva da due posizioni ritenute inconciliabili in quanto fondate su vitali problemi di politica interna”. “I principali partiti di governo di Germania e Olanda, sotto la minaccia dell’estrema destra interna, sono infatti paladini di un’ormai eterna battaglia contro la presunta irresponsabilità dei paesi del sud e stanno progressivamente perdendo di vista il disegno europeo costruito per raggiungere comuni obiettivi”, sottolinea l’ex presidente del Consiglio. 

Secondo Prodi, il compromesso è solo una “tregua nella disputa, che purtroppo durerà fino a che non si cambieranno i poteri e le regole delle istituzioni europee. Nonostante questi limiti, l’accordo di giovedì ha aperto la strada ad un aumento delle cooperazioni europee, almeno nei campi nei quali la cooperazione è diventata più necessaria per effetto delle drammatiche conseguenze del Coronavirus”. 

Fonte: Adnkronos